Rottamazione stufe bando contributi

Posted in Agevolazioni Fiscali Stufe a Legna

Rottamazione stufe: bando contributi sostituzione stufa a legna Veneto

Stufa accumulo moderna Cassol Marco stube design

 

Bando contributi economici rottamazione apparecchi riscaldamento domestico e acquisto impianti termici domestici a biomassa legnosa Veneto 2018

Il Veneto è una delle regioni più impegnate quando si parla di interventi volti a ridurre le emissioni inquinanti e a promuovere una migliore qualità dell’aria.
Lo dimostra il nuovo bando 2018 rivolto ai privati cittadini che potranno ricevere un contributo per sostituire i sistemi di riscaldamento domestico alimentati a legna o pellet, con apparecchi più efficienti, funzionali, a risparmio energetico e a basse emissioni.

Se hai deciso di cambiare il tuo vecchio sistema di riscaldamento per acquistarne uno più innovativo che ti faccia risparmiare sulle spese portando più calore alla tua abitazione con questo bando 2018 regione Veneto puoi trovare un’ulteriore convenienza e contribuire alla lotta all’inquinamento atmosferico.

 

Vediamo insieme di cosa si tratta e come compilare il bando rottamazione apparecchi riscaldamento domestico Veneto.

 
 

• Contributo rottamazione apparecchi riscaldamento

Le risorse destinate all’iniziativa sono pari a € 500.000 euro che fanno parte dei fondi per gli interventi in materia ambientale.
Il contributo per il singolo cittadino è pari al 50% della spesa sostenuta e non oltre 1.600 euro (misura A) e 5.000 euro (misura B).

 

Misura A • Bando Veneto Stufe 

Sostituzione del precedente sistema di riscaldamento a biomassa legnosa attraverso l’acquisto dei seguenti prodotti certificati, a basse emissioni ed alta efficienza, con potenza al focolare inferiore o uguale a 35 KW.

Stufe a legna
Termostufe 
➌ Inserti caminetto
➍ Cucine e termocucine a pellet (UNI EN 14785)
Stufe e termostufe a legna (UNI EN 13240)
Cucine e termo cucine a legna (UNI EN 12815)
➐ Inserti a legna (UNI EN 13229)
➑ Stufe ad accumulo alimentate a biomassa legnosa (UNI EN 15250)

La classificazione del generatore deve essere di almeno 4 stelle su 5 (ai sensi dl D.M. n. 186/2017), deve essere adibito al riscaldamento domestico e certificato con rendimento termico utile uguale o superiore all’85%.

 

Misura B • Bando Veneto Stufe 

Il bando prevede anche un contributo più importante fino a 5.000 euro (misura B) per chi rottama il vecchio generatore di calore a biomassa legnosa e lo sostituisce con l’acquisto di caldaie alimentate a biomasse, a basse emissioni ed alta efficienza di potenza al focolare inferiore o uguale a 35 kW (UNI EN 303-5:2012) collegate ad un impianto di distribuzione di calore, inclusa la produzione di acqua calda sanitaria.

Un esempio? La termostufa con cui si riscalda anche l’acqua domestica.

Anche per queste caldaie dev’essere dimostrata, attraverso la certificazione ambientale (vedi D.M. MATTM n. 186 del 07/11/2017), l’appartenenza alla classe 4 stelle o 5 stelle.

Le caldaie con alimentazione manuale del combustibile devono avere un accumulo inerziale dimensionato come da norma EN 303-5:2012, mentre quelle con alimentazione automatica del combustibile un volume di accumulo non inferiore a 20 dm3/kWt.

 

Gli apparecchi in sostituzione dei precedenti devono essere di nuova fabbricazione, conformi a norme tecniche UNI EN e non possono essere ceduti o smantellati per almeno 3 anni dopo la data di acquisto. I biocombustibili solidi legnosi ammessi dal bando sono: pellet di legno (classi A1 EN ISO 17225-2), briquettes di legno (classi A1 EN ISO 17225-3), cippato di legno (classi A1 EN ISO 17225-4) e legna da ardere (classi A1 EN ISO 17225-5), quella che si usa comunemente come carburante per la stufe a legna.

 

• Quando scade il bando rottamazione apparecchi riscaldamento Veneto?

✓ La scadenza per inviare la domanda è il 10 settembre 2018 (deliberazione n. 859 del 15 giugno 2018)

Sono ammessi al contributo gli interventi che prevedono l’acquisto del nuovo apparecchio misura A o B per il riscaldamento entro il 31/12/2018.

Fa fede la data della fattura di acquisto, anche a titolo di acconto.

Rottamazione del vecchio apparecchio a biomassa e installazione del nuovo devono essere effettuate dopo la pubblicazione del bando e entro il 30 aprile 2019.

 

• A chi è rivolto il bando? Requisiti di accesso

Possono partecipare al bando:
Privati cittadini proprietari dell’immobile dove avviene l’installazione.
Locatari di abitazioni in possesso di regolare contratto di affitto che vivono nell’immobile dove viene installato l’apparecchio.

Entrambe le categorie devono essere residenti in Regione Veneto e l’immobile deve trovarsi sul territorio regionale. Il richiedente non deve beneficiare attualmente o aver beneficiato del Conto Termico. Il requisito per richiedere il contributo è la sostituzione e rottamazione dei vecchi generatori a biomassa legnosa, con uno di quelli indicati sopra.
Una volta inviata la domanda sarà creata una graduatoria con gli aventi diritto.

 

Voglio rottamare la mia stufa e acquistarne una nuova con il contributo come procedo? 

Scarica il bando Stufe Veneto 2018 e vedi se sei in possesso dei requisiti per richiedere il contributo: clicca qui

➋ Scarica la tabella con i punteggi relativi al comune dove il nuovo impianto di riscaldamento verrà installato: clicca qui

Chiedi un preventivo gratuito per una stufa a legna su misura, caminetto, inserto caminetto, termostufa per il riscaldamento domestico oppure stufa prefabbricata. Ogni progetto è su misura e viene studiato sulla base delle reali esigenze di riscaldamento dell’edificio in modo da rispettare al massimo i bisogni di chi vi abita in termini estetici, di calore e di efficienza energetica.

Chiama il numero 335 70 22341 oppure tramite email scrivi a info@cassolmarco.it o utilizza il modulo alla pagina contatti per ricevere maggiori informazioni sul progetto di rottamare il tuo sistema di riscaldamento attuale e installarne uno nuovo più efficiente.

Pin It on Pinterest