Convenienza riscaldamento a legna

Posted in Vantaggi Stufe a Legna

Convenienza riscaldamento a legna: quando e perché scegliere questa soluzione per riscaldare la casa.

foto stufa accumulo legna moderna con fuoco a vista chiuso

 

Il riscaldamento a legna è senza dubbi un sistema antico, tradizionale e molto efficiente di portare calore all’interno delle abitazioni e, da qualche tempo a questa parte, anche in uffici e spazi commerciali aperti al pubblico. Il numero di installazioni vede un incremento di anno in anno, anche grazie ai numerosi incentivi statali che ci sono stati in favore del miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici. Ma quanto conviene il riscaldamento a legna e quando scegliere questo sistema rispetto ad altri? In questo articolo vediamo insieme alcuni aspetti da considerare.

 

Quando scegliere il riscaldamento a legna?

Se fino a qualche anno fa il riscaldamento a legna era pensato quasi esclusivamente per le zone di montagna o per le aree collinari più esposte ai rigidi inverni e al clima umido oggi invece le cose sono cambiate. Negli ultimi tempi si sono registrate temperature sotto lo zero anche nelle aree costiere e nelle località di mare. Per questo motivo una stufa a legna è diventata la soluzione ideale ovunque l’inverno si faccia sentire.
Ovviamente prima di installare una stufa a legna è importante valutare in che modo procurarsi la legna: se autonomamente perché in famiglia si possiede un bosco, oppure da un rivenditore di fiducia che possa garantire le legna migliore.
In secondo luogo è necessario poter disporre di un luogo asciutto, lontano dall’umidità, dove collocare la catasta di legna. Leggi qui quale legna scegliere

 

Perché preferire il riscaldamento a legna

La legna da ardere è considerata una biomassa, cioè una fonte di energia rinnovabile che, a differenza di altre risorse come il petrolio, può rigenerarsi ricrescendo naturalmente. Si ritiene che le piante, durante la crescita, consumino la stessa quantità di anidride carbonica CO2 che viene immessa nell’aria quando le si utilizza da un punto di vista energetico o nel naturale processo di decomposizione. In questo modo la situazione sarebbe bilanciata.
Di fatto il riscaldamento a legna o derivati, soprattutto per quanto riguarda le stufe a legna moderne costruite a regola d’arte, porta dei benefici a livello di impatto ambientale e fa risparmiare.
La legna è una fonte energetica semplice da reperire e con un costo più contenuto rispetto ad altri sistemi di riscaldamento. Inoltre, per istallare una stufa a legna o un inserto caminetto, non è necessario rivoluzionare interamente la casa potendo nella maggior parte dei casi sfruttare i camini già predisposti in fase di costruzione.

 

Quanto conviene riscaldarsi con la legna

Il riscaldamento a legna taglia i costi in bolletta e lo possono confermare le numerose famiglie che ogni anno installano una stufa a legna su misura o un caminetto. Rispetto al sistema a gasolio il risparmio può arrivare fino al 50% sia con stufe a legna che con stufe a pellet.

La convenienza quindi c’è, ma dipende molto dalla costruzione della stufa a legna che deve sempre essere eseguita da un fumista specializzato. Non si tratta solo di ragioni estetiche, ma soprattutto di sicurezza ed efficienza energetica. Nella progettazione vanno tenuti infatti in considerazione dove è situata la casa, come è realizzata e le abitudini di chi la vive.
Inoltre, la convenienza del riscaldamento a legna dipende dal tipo di legna che va seccata per un lungo periodo (anche 2 anni) e tagliata in modo opportuno sia per le fasi di accensione che per quelle di sviluppo della brace per mantenere il calore.

 

• Leggi anche 10 motivi per acquistare una stufa ad accumulo

• Per un progetto personalizzato stufa a legna moderna o tradizionale scrivici a info@cassolmarco.it oppure compila il form alla pagina contatti.

Pin It on Pinterest